D I M M I A

Loading

Il team di sviluppatori di Dimmia è sempre al lavoro per aggiornare la App e integrarla continuamente con nuove funzionalità pensate per offrire tools che supportino al meglio le esigenze di coloro che utilizzano la piattaforma. Ecco le ultime novità in casa Dimmia.

Se da App Rilevazione Presenze un amministratore clicca sul bottone “apri chat Dimmia”, in automatico viene attivata Dimmia agli utenti necessari (qualora non abbiano già attivato il sistema) e creata l’apposita chat (se non esiste).

Quando un dipendente crea una chat App Rilevazione Presenze si occupa di attivare Dimmia in modo automatico agli utenti necessari alla creazione della conversazione in questione.

Da oggi anche un dipendente può creare le chat Dimmia: l’utente deve avere già attiva la piattaforma, dopodiché avrà la possibilità di visualizzare l’icona dedicata Dimmia nelle sezioni di App Rilevazione Presenze che sono integrate con il sistema (ad esempio: timbrature, gruppi, lavori schedulati, permessi, nota spese, etc.).

Quando un dipendente clicca su “crea chat”, la conversazione viene generata coinvolgendo tutti i referenti dei gruppi di cui l’utente fa parte e che gestiscono l’attività cui la chat è dedicata. Ovviamente il gruppo dovrà anche essere abilitato all’amministrazione della funzionalità su cui si vuole aprire la chat. Ad esempio per una chat relativa ad una timbratura il dipendente deve far parte di un gruppo che gestisce le timbrature. Se non ci sono gruppi che soddisfano i requisiti, la chat viene aperta con tutti gli utenti amministratori dell’account.

Se un utente clicca su una chat già creata, accede automaticamente allo storico di quella conversazione. L’unica eventuale modifica è l’inserimento dell’utente che ha cliccato, qualora non faccia già parte della chat (ad esempio un dipendente viene inserito in un secondo momento in un lavoro schedulato o in un gruppo. Cliccando su “apri chat” viene aperta la chat che era già stata creata e l’utente viene aggiunto alla conversazione).